Informazioni di viaggio Stati Uniti

Passaporto e visto:
passaporto necessario. A partire dal 12 gennaio 2009 è obbligatorio ottenere un'autorizzazione ESTA per potersi recare negli Stati Uniti nell’ambito del programma "Viaggio senza Visto". L'autorizzazione va ottenuta prima di salire a bordo del mezzo di trasporto, aereo o navale, in rotta verso gli Stati Uniti ed è richiedibile anticipatamente sul sito https://esta.cbp.dhs.gov ad un costo di 14 $. L'autorizzazione avrà validità 2 anni o fine a scadenza del passaporto.

Requisiti necessari per aderire al programma "Viaggio senza Visto": 
  - passaporto elettronico, rilasciato a partire dal 26 ottobre 2006;
  - passaporto a lettura ottica rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005;
  - passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.
  - viaggiare esclusivamente per affari e/o per turismo; 
  - rimanere negli Stati Uniti non più di 90 giorni;
  - possedere un biglietto di ritorno. In mancanza anche di uno dei suddetti requisiti, è necessario richiedere il visto.

Il passaporto deve essere in corso di validità e che la data di scadenza deve essere successiva alla data prevista per il rientro in Italia.

Vaccinazioni:
difterite e tetano, epatite virale B, poliomielite, rabbia. E' buona norma, come per qualsiasi viaggio, chiedere consiglio al proprio medico o all'ufficio vaccinazioni della propria Asl.
Essendo le spese medico-ospedaliere negli Stati Uniti molto elevate, si raccomanda di dotarsi, prima della partenza, di una polizza assicurativa che copra le spese mediche e l’eventuale rimpatrio aereo sanitario.

Sicurezza:
in linea generale, occorre adottare particolare cautela, soprattutto durante le ore serali e notturne, in alcune zone considerate non sicure, situate all’interno dei grandi centri urbani. Al riguardo, va ricordato che la vita lavorativa e sociale americana termina prima di quell’italiana e che spesso i centri delle città si spopolano già intorno alle 18.00-19.00 creando difficoltà nel trovare mezzi di trasporto.
Comunque è buona abitudine informarsi sulle condizioni politiche/economiche/sanitarie del paese che si intende visitare consultando www.viaggiaresicuri.it. E’ buona norma, come prima di qualsiasi viaggio, iscriversi sempre al sito www.dovesiamonelmondo.it.

Salute:
L’assistenza medica è garantita. Anche in casi di urgenza gli ospedali chiedono una garanzia finanziaria prima di trattare i pazenti (carta di credito o anticipo).
Se si necessita di particolari farmaci, occorre prevederne una scorta sufficiente. Va ricordato tuttavia che in molti Paesi vigono prescrizioni particolari per portare con sé medicinali contenenti sostanze stupefacenti (ad esempio il metadone) e sostanze per la cura di malattie psichiche. Si consiglia di informarsi eventualmente prima del viaggio direttamente presso la rappresentanza estera competente (ambasciata o consolato).

Disposizioni giuridiche specifiche:
La legislazione può variare fortemente nei singoli Stati federali; spesso le leggi si rifanno a precetti morali più rigidi di quelli usuali in Svizzera: è ad esempio vietato, fare il bagno nudi (anche ai bambini) o a seno scoperto e non è consentito orinare sul suolo pubblico o fotografare bambini parzialmente svestiti (anche a casa). Il consumo di bevande alcoliche è vietato ai minori di 21 anni; le bevande alcoliche non possono essere consumate in pubblico o portate con sé in modo visibile.
È punibile chi lascia incustoditi bambini con età inferiore ai dodici anni a casa, in albergo, in macchina, ecc.
Le infrazioni alla legge sugli stupefacenti sono punite già a partire da una quantità minima di qualsiasi tipo di droga, con pene privative della libertà di vari anni (il traffico di droga con pene fino all'ergastolo) e con un divieto d'entrata nel Paese.

Criminalità:
Il tasso di criminalità può variare considerevolmente a dipendenza delle località e dei quartieri delle città. Si consiglia di informarsi presso conoscenti, soci in affari o nell'albergo sulle condizioni locali. Chiarire quali sono i quartieri che occorre evitare. Si raccomanda in ogni caso di adottare le precauzioni usuali contro la microcriminalità.

Controlli di polizia:
Si raccomanda di portare su di sé il passaporto o una fotocopia dello stesso, inclusa copia del formulario "Departure Record", per provare la propria identità durante i controlli di polizia.

Corrente elettrica:
La corrente elettrica è a 110 Volt a frequenza 60 Hz, occorre quindi un adattatore di corrente elettrica acquistabile a poco prezzo presso negozi di elettronica, elettrodomestici o casalinghi. Il convertitore è inutile. Se avete intenzioni di portare il navigatore GPS o comunque volete caricare il cellulare in automobile sappiate che l’attacco è identico e non servono adattatori.

Telefonare dagli Usa in Italia:
Esistono molti piani tariffari attivabili sulle vostre Sim: basta avere un cellulare Tri-band (ormai lo sono tutti). Comunque considerate anche la possibilità di acquistare una carta prepagata, la Columbus di telecom italia. Ha le istruzioni in italiano, costa 12 euro e vi consente di chiamare in Italia (e in tutto il mondo) per1 ora e 30 minuti verso fisso o 45 minuti verso cellulare; in ogni caso vi aggiorna sempre quando chiamate sui minuti che vi restano per ogni numero che state chiamando.
Cercate di usare telefoni pubblici perché in hotel c’è un costo fisso anche per chiamare con le prepagate.

Numeri utili:
Numero di emergenza: 911
Torna alla pagina degli Stati Uniti